Uh Magazine plays Cat Power ♫ The Greatest

Il numero e la sfumatura▐ Il delitto Bergamini 3

Uh.NoirIl delitto Bergamini 3
Il numero della Strada
nella Civiltà in cui manca l’ immaginazione del particolare !
Il numero è esaltante, è un operatore di gloria, come il numero triangolare della Trinità e delle Trebisacce nello stile gesuita, non perché, come scrisse Barthes, ingrandisce ma perché demoltiplica[i]: di conseguenza se si divide per 810 il numero dei giorni del Bioritmo della Ragazza, che andò a Roseto a Capo Spulico il 18 novembre 1989, con un calciatore del Cosenza in ritiro, visto che era sabato e l’indomani si doveva giocare contro il Messina, la città della Gazzetta del Sud, che è l’unico quotidiano calabrese, si troverà il numero di quanti altri giorni sono così piovosi e con tutti e tre i cicli a meno di tre giorni dal punto critico: 9.36 giorni in cui il ciclo Emotivo è quasi nel punto critico, basta che arrivi la mezzanotte e non si stia a guardare il cielo; il ciclo Fisico è a meno 3 dal punto di innalzamento, come anche il ciclo della Risonanza. Tanto che, in correlazione con la caratterologia francese, lo stato psicoaffettivo e comportamentale  della ragazza possa essere del tipo nEnAS, non-emotivo, non-attivo, secondario, in una parola: Apatico. Se, invece, si divide per 810 il numero di 86664 a cui si eleva la popolazione di Cosenza, si troverà indicata la strada statale 106(86664:810=106.99). Nell’Armonia di Fourier[ visto che qui siamo nella cosiddetta “Isola del Gaudio”, per via di Ogigia, forse, che la danno inabissata tra Amendolara e Roseto, forse in accordo con Malta, che non sopporta che la grotta di Ogigia sia nell’isola di Ghawdesh, che, a seconda delle lingue, è “Gozo” o “Gaudio”], le passioni sono 810 per ogni sesso, anche se l’albero di base ne ha 12 essendo 3 i ceppi; difatti durante i dodici anni di celibato, l’uomo ha formato in media dodici legami amorosi illeciti, e  non gioca a pallone, press’a poco sei in commercio fornicatorio e sei in commercio d’adulterio, e non  vengono conteggiate le gravidanze interrotte. Il numero fourierista non è arrotondato per il fatto che è questa la ragione del suo delirio, anche se è sempre nell’ordine del piccolo calcolo e della sfumatura; la sfumatura, punta del numero e della classificazione, ha per campo totale l’anima integrale, spazio umano definito dalla sua ampiezza[ii]: che è la dimensione combinatoria al cui interno è possibile il senso, nessuno è da sé solo l’ anima integrale perché gli occorrono 810 caratteri dei due sessi, cioè 1620, e poi ci sarebbero gli onnititoli (grado complesso delle opposizioni) e le sfumature infinitesimali di passione[iii]. Così, come in Armonia, che cosa succede alla ragazza dopo i diciott’anni? In quel mondo civilizzato della cosiddetta provincia dell’isola del Gaudio, perché mai un giovane calciatore non vuole accasarsi nemmeno in una città così dotta e babba? Ma perché il marito è infelice nel ménage civilizzato, a maggior ragione nella Civiltà dell’Isola del Gaudio: per otto ragioni: il rischio dell’infelicità, il dispendio, la vigilanza, la monotonia, la sterilità, la vedovanza, la parentela acquisita, le corna[iv]. Lei, invece, avrebbe dovuto farsi Moglie(costante, sospetta, infedele), e invece eccola ancora Damigella o demidame: le demidames cambiano possessori ma in successione, avendone solo uno alla volta[v]; o Galante: Giovincella e/o Indipendente. Nella Civiltà manca l’ immaginazione del particolare , che definisce specificatamente l’Utopia, e quindi quella che abbiamo visto essere l’Utopia domestica: se il determinismo del numero reca il numero della Strada Statale che porta dove la sfumatura , che è garanzia di piacere perché determina una combinatoria giusta in Armonia, non è mai esistita, perché, in quella civiltà del demanio occupato, ci si va come risoluzione finale a dissolversi non avendo trovato la giusta combinazione, lì vengono disfatti gli accoppiamenti erronei. L’anima integrale, ed è qua dentro in questo reticolato che si enuncia ogni sfumatura,  è la Lingua di cui ognuno di noi è solo una parola, o un numero: come per la ragazza che, nell’ambito del numero della città che è la squadra di calcio in cui gioca chi non ha voluto maritarsela, è 106, strada statale tristemente famosa per essere la strada dei troppi incidenti mortali. La parola della ragazza : o strada o ruota; è la sua Lingua, quando nel suo Bioritmo mancano sempre 3 giorni di cammino per quella sfumatura piccola che sarebbe stata, anche infinitesimale passione, una meteora fra le Leonidi quel 18 novembre ma non in quel cielo sulla 106.! v.s.gaudio



[i] Cfr. Roland Barthes, Numeri, in: Idem, Fourier, in: Roland Barthes, Sade, Fourier,Loyola, trad.it.Einaudi, Torino 1977: pag.92.
[ii] Ibidem:cfr.pag.94.
[iii] Ibidem:cfr.pag.95.
[iv] Ibidem: cfr. pag.93.
[v] Ivi.