Il "tertium non datur" di Lily Bell ♠


Lily Bell e l’abagail
Lebenswelt con Richard Deming

Lily Bell[i], dice subito il narratore, che è il pollo, è una ragazza abbastanza disinvolta, secondo la gente; secondo lui quell’aria sbarazzina nascondeva un gran senso pratico. E meno male che la conosceva bene, la  ragazza abbastanza disinvolta che, messa a Pig Ridge Centre, che non conta più di 300 anime, il liceo, con Skeeter Hawkins e  il Vincenzo narratore, evidentemente lo aveva fatto in un paese un po’ più grande, anche in America, come qui da noi, in un villaggio di 300 anime non c’è nemmeno l’asilo, anche perché, come qui da noi, vanno a nascere in  un punto di nascita che, poi, è il luogo catastale del loro codice fiscale.
Comunque, è finito il liceo, e Lily Bell, che non vuole stare più con la madre che, in quel posto, gestisce l’unica pensione, che è un cesso di pensione, manco l’affittacamere che c’era qui nel capoluogo dell’Alto Jonio negli anni settanta, e qui niente niente, non c’era più spiaggia ma la vocazione era di farsi stazione balneare, manco se fosse Cervia-Milano  Marittima! Non vuole stare più con la madre e che fa la ragazza sbarazzina ma che ha un gran senso pratico? Si sposa. Con Skeeter o con il pollo,che, lo scopriamo tardi nel racconto, si chiama Pete, e suo padre, che non c’è mai quando arriva la ragazzina, Lily Bell lo designa come signor Harrow. Dice, quando arriva al barcone, dove Pete abita con il padre, il signor Harrow: “Ciao Pete. Il signor Harrow non c’è?” Prima che Pete risponda, il lettore pensa: sarà andata a cercare il signor Harrow, è disinvolta, chissà? Ha un gran senso pratico, chissà?  Insomma, veniamo alle corte: volevo vederti da solo, dice a Pete, ho deciso di sposarmi, Pete. Lui, che si chiama Pete Harrow, che sapete tutti cos’è, l’harrow, l’erpice, e se si fa schema verbale è straziare, solo che Pete, si vede subito, ha preso quello che da noi si chiama la maturità ma, Dio mio, è uno strazio…”Skeeter?” chiede rancoroso e lei scuote il capo. E si capisce che, da come scuote il capo, che vorrebbe scuotere qualcos’altro ma il senso pratico, si sa anche questo oggi, strazia la libido e Lily Bell, invece di jouer de la croupe, come dicono tra argot e voce popolare i francesi che vogliono dérouiller le braquemart,  joue avec Vincent, gioca con Vincenzo, invece di  trastullarsi col posteriore o, quantomeno, se allora in quel momento non le andava di fare questo, gli avrebbe potuto, come dicono i francesi?, frotter la couenne, strofinare, confricare la cotenna, scuotere il minchione, a quel babbeo, niente, ha davvero senso pratico:”Prima di dirti chi, voglio che tu sappia perché. Tu e Skeeter lo meritate. Sono molto legata a voi due, lo sai.” E torna a scuotere il capo. “Sposerei uno di voi due senza pensarci se aveste un futuro. Ma cosa potete offrire a una moglie?”
E finalmente il pollo dice una cosa sensata: ma abbiamo appena finito la scuola e abbiamo diciannove anni. Non vorrai che si sia già diventati milionari. E quella, imperterrita: Non farete mai soldi, Pete, sei come tuo padre, d’estate a pescare e d’inverno a cacciare. E dovrei vivere su questo barcone di merda e  dovrei pure, come dicono i francesi, décrotter le bizouart, e se non te lo dirozzo col rischio che mi fai fare una nidiata di tipi come te  dovresti, quantomeno in periodi prescritti, enconner mon as de pique, mon troufignon?
E l’erpice: mio padre se l’è sempre cavata. Con la pesca e la caccia è riuscito a farmi studiare, no? E Lily Bell gli fa un sorriso di commiserazione, come a dirgli: così poi tu fai come tuo padre che vai a caccia e a pesca e io …m’escrimme du derrière?
Che lavoro vorresti che facessi? Qui, se non hai terra, non è come gli ombroni, che già se la sono fregata sopra, vanno poi alla marina a prendersela sotto, e mettono in giro la voce che è stata la Madonna del Càfaro, solo a pesca puoi andare e a caccia finché gli ombroni lassù ti permettono di farlo. E lei: ma che c’entrano adesso gli indiani, che non ci sono più, e ce lo siamo preso tutto noi il loro territorio, vai in città a lavorare, altrimenti  le petit non lo vedi nemmeno con le borgne, il monocolo!
Non era leale questo, Pete, lo sappiamo che non avresti mai lasciato Pig Ridge Centre: ma, a pensarci un po’. Ma che cazzo di posto è Pig Ridge Centre? Sa di porco e andate a pesca, e quando andate a caccia, non mi sembra che ci siano cinghiali dalle vostre parti? Insomma, Pete, ha ragione la ragazza disinvolta: Pig è un trou, un buco, o un troufignon, se vuoi, ma allora perché Lily Bell bricolle?
Sì, si vede: gioca di rimbalzo. Sappiamo già come va a finire: adesso, finalmente ti dice chi sposa, uno che ha il doppio della sua età, cioè fa il doppio, la ragazzina: mette te, o Skeeper, e lei, son trou, e ottiene l’età del maritabile con cui , in teoria e in pratica, dovrebbe, come dicono i francesi svegli, bricoller e quando cambia lato jouer de la croupe, baloccarsi, trastullarsi, col posteriore, un po’ come in quell’immagine gif che, in futuro, noi poveri mortali in rete, saremo costretti a pescare e guardare una con la coda come Lily Bell che s’escrimme du derrère, s’arrampica col culo, no, non è così: joue de la crope, et le bricolle, si trastulla col culo  e gioca di  rimbalzo con Goupillon che non riesce a centrare le trou de balle, e Goupillon, si vede dalla trippa, è uno che ha l’età del futuro marito di Lily Bell, lui sì che ha cinquecento acri di terra, quaranta vacche, cinquantamila dollari di macchine agricole, una bella casa grande e diecimila dollari al credito cooperativo.
Come didascalia dell’immagine gif, qualcuno ha postato:  “A la tercera ya cague…”.  Va glielo a dire a Pete: noi che leggiamo, e lo stai narrando tu, Pete, vediamo tutto questo, e  poi anche Skeeter che non va al matrimonio, poi diventa vice-sceriffo e tu sempre sul barcone  e a caccia con la neve, e mai in paese, solo quando vai alla taverna a ubriacarti, lo sai che quando si passa dalla taverna si è dentro la tavola analitica delle corna? E poi Pig Ridge Centre, dai, ma ha ragione la puttanella: vattene in città: Pig Ridge? Porco e Ridge è  il termine agricolo di porca, e allora: cos’è il centro, il buco, della porca e del porco? E la porcata chi la sta facendo, Pete? Il signor Harrow c’è?...Ma dai, Pete. Sei straziante, quella ti sta fottendo, Vincenzo! Ti ha messo in connessione con l’altro, Skeeter Hawkins, e tu non te ne accorgi? Che pattina e ha qualcosa del falco, insomma pattinando cosa sta mettendo in vendita il tuo compagno di sventura?
La tercera, di qua, che vediamo oggi in quella immagine gif, e Lily Bell che gioca di culo col  Canasson, il ronzino, a cui apparentemente l’ha venduto son trou, son petit tréfle, e lo  fa sempre rimbalzare contro il podice, in mezzo al canale, insomma glielo dirozza, lo fa sgranchire, lo sruggina, ci picchia contro,  fa del carambolage, ma…che dice la didascalia? A la tercera…ya cague! Che tira in ballo il tertium non datur, come a un certo punto ha fatto Paul Watzlawick[ii] tra gli anni ottanta e novanta, e, certo, tu che cosa ne potevi sapere?
Arriva con l’abito di maglia rosa, calze di nailon e scarpe a tacco alto e tu con le brache di tela addosso, e lei s’è fatto un occhio nero dipinto, e si trova a passare, è la prima volta che t’ha fatto l’occhio nero? No, la decima forse, cosa devo fare, Pete? Come faccio a piantarlo per tornare a vivere in quell’orribile pensione di mia madre, che nemmeno l’affittacamere che c’era nell’alto Jonio in mezzo agli anni Settanta, che, se la guardavi da fuori ti dicevi ma cosa affittano qui se c’è la porta per entrare e se devi uscire ti devi mettere in fila fuori in strada? Per piacere, dimentica che sono venuta a trovarti . E poi arriva novembre e il Vincenzo era al capanno sotto la cresta del Porco Porca, Pig Ridge, in mezzo alle colline, come qui, mettiamo tra Alessandria del Carretto e Plataci, c’è neve e per arrivare su in cima al Porco Porca ci arrivi solo con gli sci o con le racchette. A meno che non voli, come…come chi, Pete? Allora: Lily Bell fa così: il marito e tu, e siete due, e il terzo? Poi, tu fai: tu e Skeeter che vola, e siete due, ma lei non è terza, vedi che sei sempre tu il terzo? O è Skeeter? Che vola? Mica ha bisogno delle racchette o degli sci.  Insomma, torni al capanno verso le quattro del pomeriggio, che deve essere già buio a novembre da quelle parti, e la trovi seduta sulla inferiore delle cuccette con i capelli biondi, i pantaloni da sci e giaccone, che, a vederla adesso, uno dice questa la Vonn sai dove se la mette?! E non ha lividi né ammaccature, ma sta impazzendo, deve andarsene, dal marito, sì, stasera torno a casa ma per l’ultima volta, domani pomeriggio c’è l’autobus per la città e vado da mia sorella Abagail, e lui: non ti strapazzerà se torni a casa stasera, dove gli dici che sei stata, non gli passa per la testa che questa, nel frattempo, s’era fatta tutti quelli del paese e gli altri di passaggio, compreso Skeeter, che è quello che, stando al cognome, è quello che mette in vendita, e allora, Vincenzo? L’hai capita o no? Lily Bell è dall’inizio che si è messa in vendita, e chi mette in vendita? Ma tu, ci fosse un’intera squadra di baseball, sempre due ne vedi, tu e la ragazza disinvolta? Che si è messa in vendita per 500 acri e 40 vacche, la grande troia di Pig Ridge? Cos’hai studiato al liceo, come qui da noi, che, tra la topografia che dice che il catasto non è probatorio e tutti a fare le visure giurate? O l’astronomia fatta in diretta con il telescopio, Konus o Seben che sia,  che qui in pianura non vedi un cazzo nemmeno a 50 metri?Perché sei venuta fin quassù per dirmi questo? Non dice: perché sei venuta fin quassù e adesso ti metti sulla sedia inginocchiata o sull’inferiore delle cuccette, ti tiri giù i pantaloni da sci e fai un po’ l’Attrazione di Pig Ridge Centre? Senti, Lily Bel,  c’è quella gif che gira in rete, adesso ti metti alla pecorina, con le mani sulle ginocchia e me lo trastulli col posteriore, e sai che, non sono come quel fottuto che non va in buca, io non ho bisogno del telescopio, le borgne, il monocolo, le petit, Cyclope, l’As de pique, chiamalo come cazzo vuoi, insomma, bella troiona di Pig Ridge, tua sorella sta ad Abagail e io ho bisogno che, come lo chiamano i francesi che fanno shnek, il mio gail, che è detto anche gaillard, gaille, gaye, gayard, se non bonheur, ma fa tanto Camus, te lo enconne nel troufignon!
Ma Bill mi ammazzerà quando saprà che voglio lasciarlo. E allora prendi l’autobus oggi e vai da tua sorella, ma lo sai che oggi non c’è autobus e che, come nell’alto Jonio adesso per andare su a Venezia, c’è solo tre volte la settimana; e perché non ci vai con la macchina stasera? Sono solo 85 miglia, come da qui a Sant’Arcangelo nella val d’Agri; e lei: la macchina se l’è presa lui, e col camioncino col cazzo che ci arrivo cade a pezzi; e Pete: col cazzo…allora con che cazzo ci vai?
Niente, quello sorvola, e lui non lo vede, non sente il volo del falco: ma guardala, cosa pensi che faccia con Skeeter quando lui fa il vice-sceriffo e  passa da casa sua? Guarda le 40 vacche o la fa mettere nella 40^ maniera del Foutre du Clergé de France e gli fa fare quello che tu non sei mai riuscito a farle fare? La 40, ma come la fanno nel Fang-Pi-Shu cinese: la Tigre Bianca che salta, che è la prima, o l’Asino di tre anni, e sai come la chiamano? La Grande Porca alla Fiera!
Va bene, dice Vincenzo: verrò a prenderti a mezzogiorno. A mezzogiorno, come se fosse il demone meridiano, e invece sono la Porca e il Falco che l’hanno  fatto pollo, il Vincenzo! Sapete che in un testo sul Fang-Pi-Shu l’asino di tre anni ha il numero 29? E che ha Pete, la Ford 1929 in un fienile abbandonato a pochi metri dalla strada, peggio del poeta che doveva tenere l’auto a un chilometro dove lo tenevano prigioniero nel suo paese nel garage di uno zingaro e pagargli pure l’affitto in nero.
Ora, veniamo finalmente al nome di chi se l’è comprata Lily Bell: si chiama Bill Skim, sembra esplicito, sembra il coso da schiumare, ma è anche lo schema verbale di “dare un’occhiata a”: cioè col coso dà un’occhiata, e basta, o forse come quello in quella immagine gif che lo picchia contro il culo della biondina, ha la sfioratura, la scrematura alla plica del glande, ma non glielo pianta nel troufignard! E’ lui? E’ Bill Skim come sarebbe oggi? E la biondina è Lily Bell che, alla fine dell’esercizio, passa a contare le 40 vacche e a dare un’occhiata ai 500 acri di terra buona e poi maneggia quei diecimila dollari?
Il  Vincenzo quando bussa alla porta laterale della fattoria Skim? A mezzogiorno esatto, nonostante per mettere in moto la Ford 1929 ci sia voluto più di un quarto d’ora. Un minuto dopo va ad aprire Bill Skim in persona: cornuto sì ma magro, con una faccia lunga, occhi affossati e un naso, ah, ecco, a becco sopra una bocca a fessura; questo dato fisiognomico è magistrale: ha un’espressione indecifrabile, sì ma si vede che ha il naso a becco sopra la bocca da fesso!
Cosa vuoi, Erpice? fa il fesso e cornuto.
E’ pronta Lily Bell?
Lily Bell? Lily Bell, cosa vuol dire? E, se non fosse il fesso che è, avrebbe preso il Vincenzo  e a calci in culo lo avrebbe fatto allontanare dalla sua fattoria; invece, è becco e fesso. E l’erpice deve accompagnare Lilly Bell dalla sorella che oggi non ci sono autobus; ma cosa dici, stupidino: mia moglie è già dalla sorella, e l’erpice si incazza di brutto: dov’è? Dov’è? Uno pensa: quella fottuta troia, uno pensa finalmente ha capito, invece niente, non ha capito un cazzo e quello gli dice che ha portato la moglie dalla sorella che si chiama Abagail, e lui dice: questo lo so che si chiama Abagail come abacazzo, ma non ci credo, voglio dare un’occhiata …
Dice: voglio dare un’occhiata, cioè a casa di Skim, che è “dare un’occhiata a”, dice: voglio dare un’occhiata!
Il marito della troia: non gli risponde per le rime: se c’è uno che ha il diritto di dare un’occhiata a quella troia sono io, che ho 500 acri di terra, 40 vacche , 10mila dollari(che si saranno finiti da un pezzo ormai visto come spendeva Lily Bell), e 1 grandissima Porca! Gli dice: Io non voglio guai con te, Harrow, cioè Erpice. Dà un’occhiata, skim, e poi vattene. Come dire: fai un po’ i cazzi tuoi, tu che vivi in un barcone e d’inverno stai lassù nel capanno e non ci porti mai una fica con cui dirozzare le braquemart, pure tu hai diritto: guardala anche tu, ma, per carità, basta che non la strazi con il tuo erpice.
The Seamstress.La cucitrice
Insomma, finisce così: quei due hanno messo sangue, di qualche animale, dappertutto, a cominciare dalla stanza di lavoro(?) di Lilly Bell addirittura sulla macchina per cucire, che era di sicuro una Singer, e quando c’è la macchina per cucire, ma dove cazzo vivi Harrow?, uno sa che dietro c’è sempre la cucitrice, la Seamstress, che è sempre bionda e quello che ama fare è quello che fa la biondina nell’immagine gif anzidetta: cucire, baloccarsi, col posteriore, jouer de la croupe, senza che l’ago faccia il buco, e ama mettersi sempre in quella posizione, che è quella dell’ Attrazione di Pig Ridge, ma anche nell’altra della Misteriosa che sta seduta, a cucire, e intanto il tertium non datur gli mette la cheville dans le trou e lei gli dérouille il braquemart, lo dirozza, lo sruggina, lo cuce, senza che gli altri due se ne avvedano.
Il Vincenzo e Dare un’occhiata a , dopo aver visto anche capelli biondi sulla lama di un’ascia macchiata di sangue e dietro al fienile un tumulo di terra fresca con la neve spazzata  a fianco, cominciano a darsele di santa ragione, che è poca, anzi il Vincenzo fa il terzo grado al cornuto ufficiale, poi ha le pulsazioni in testa e gli prende la gola tra le mani e gliela lascia quando non si dibatte più.
Skim non darà più un’occhiata a Lily Bell.
Harrow se ne va  al Pig Ridge e dopo due settimane torna al barcone; il padre, che è il signor Harrow, come lo chiama Lily Bell, gli dice che Bill Skim ha smesso di dare un’occhiata a Lily Bell, l’ha ucciso un vagabondo. Il pollo fa :Oh, e aspetta che il padre gli dica della tomba di Lily Bell.
Lily Bell- dice il padre, il signor Harrow- era in città dalla sorella Abagail. Quando è tornata due giorni erano passati l’ha trovato morto il cornuto, il bestiame era malridotto e probabilmente le vacche non erano più 40, anche perché non erano state munte. E adesso la poverina come fa a rifare la 40, senza turbamenti? E il fesso per poco non esclama: Lily Bell è ancora viva! Invece fa di nuovo: Oh.  E va a vedere come stanno le cose, va a dare un’occhiata, l’ultima, alla fattoria di  Skim: e finalmente si rende conto che è lui il tertium non datur, ma lo è anche Skeeter, almeno lo era, adesso prenderà il posto e la roba di Skim, non era lui quello che aveva messo in vendita, essendo Hawkins, la  troietta di Pig Ridge Centre? E quindi sarà lui a dare un’occhiata alla merce e alla proprietà, difatti non fa più il vice-sceriffo, e il fesso, che ha tolto di mezzo il cornuto che aveva comprato la troietta, non può raccontare nemmeno come sono andate le cose, altrimenti, lo dice lui stesso, si caccia da solo il collo in un nodo scorsoio. E non sarebbe più il tertium non datur e …allora a la tercera…ya cague, ma Lily Bell con chi si trastullerà la croupe adesso che ha 500 acri, e 39 vacche? E essendo 39 le vacche, lei che non è più la grande troia di Pig Ridge, Pete le farà cambiare posizione quando la fantasmatizza? Non più la 40, ma la 39, che  è la balia dalle grandi tette, e lei le tette grandi non le ha e quindi le fa  fare la balia capovolta e le frotte la couenne finalmente dans l’As de pique, le confrica la cotenna nell’asso di picche alla storta, dopo averle fatto fare la balia col culo, tanto che lei continua così a jouer de la croupe e a bricoller con la testa  all’ingiù, da dove, si sa, guardando in su, anche un semplice gail, come quello del povero fesso, sembra che sia un autentico Abagail, un arnese  equino abbagliante che appunto funziona all’indietro, per via dell’avverbio “aback” di cui si ammortizza o si commuta “ck” con gail! by Alain Bonheur


[i] Richard Deming, Lily Bell, in :Hard day at the scaffold, © H.S.D. Publications.Inc. 1967, trad.it. Mondadori 1968, Scorciatoia per il patibolo, a cura di Alfred Hitchcock.
[ii] Cfr. Paul Watzlawick, Di bene in peggio, © 1986, trad. it. Feltrinelli editore 1987.